PDF Stampa

NEWS

In quest'area vengono pubblicate le informazioni che Phi Science ritiene di primaria importanza ed urgenza

 

Proposta di aggiornamento della Direttiva Seveso II

La Sommissione Europea ha recentemente pubblicato la prima proposta di aggiornamento della Direttiva Seveso II al Regolamento 1272/08. La proposta (disponibile nell'area download), si è resa necessaria a seguito delle modifiche apportate al sistema di classificazione delle sostanze e dei preparati pericolosi.

 



 
PDF Stampa

RISCHIO CHIMICO CLP-GHS

La recente entrata in vigore del Regolamento CE 1272/08 CLP-GHS, ridefinendo le modalità di classificazione di sostanze e miscele, comporta come immediata conseguenza l'aggiornamento del documento di valutazione del rischio chimico al fine di tener conto degli eventuali cambianti di classe di pericolosità. Il Regolamento 1272/08 CLP-GHS rivoluziona le regole di classificazione introducendo nuove classi di pericolosità (frasi H) e nuovi consigli di sicurezza (frasi P), armonizzando i criteri di classificazione come richiesto dal protocollo GHS (Gloabally Harmonized System).

La profonda cultura chimica dello staff di Phi Science S.r.l. unito alla quotidiana attività di classificazione di sostanze e prodotti (in accordo con il Regolamento 1272/08), ed all'attività di valutazione del rischio chimico presso aziende del comparto chimico, consente di affrontare l'aggiornamento del documento di valutazione del rischio nel rispetto delle normative vigenti.

L'approfondita analisi degli algoritmi di valutazione del rischio chimico attualmente usati, ha permesso alla Phi Science S.r.l. di sviluppare una metologia di valutazione del rischio chimico che adotta anche i criteri di classificazione imposti dal Regolamento 1272/08 (CLP-GHS), consentendo la flessibilità necesaria per affrontare il periodo di transizione tra i due sistemi di classificazione.

 
PDF Stampa

Regolamento 453/10

Il 20 maggio 2010 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea (L133), il Regolamento 453/2010 che reca modifiche al Regolamento 1907/2006 (REACH). Il nuovo Regolamento definisce le modalità di redazione delle schede di sicurezza modificando l'Allegato II del Regolamento 1907/2006 in accordo ai criteri di classificazione ed etichettatura dettati dal Regolamento 1272/2008 (CLP-GHS).

L'Allegato I del Regolamento 453/2010, entrerà in vigore a partire dal 1° Dicembre 2010, mentre l'Allegato II entrerà in vigore a partire dal 1° giugno 2015.

Il testo del Regolamento è scaricabile nell'area download previa registrazione.

 
PDF Stampa

NFO BANDI: Riapre il bando REACH con nuovi finanziamenti per le PMI della Lombardia

È stato riaperto il Bando REACH con nuovi finanziamenti a sostegno delle micro, piccole e medie imprese della Lombardia per la gestione delle sostanze chimiche: quasi 750mila euro per aiutare le Pmi locali in ottemperanza al Regolamento europeo REACH. Le imprese possono presentare domanda dal 22 dicembre 2009 al 26 febbraio 2010.

Il bando REACH è frutto dell'Accordo di Programma tra Camere di Commercio e Regione Lombardia (decreto n. 13935 del 14.12.2009) e rientra tra le misure di sostegno alle imprese per la realizzazione di processi di innovazione tecnologica, organizzativa e gestionale.

Il contributo finanziario è finalizzato all'acquisizione di soluzioni di supporto alla corretta gestione delle sostanze chimiche (registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione) come prescrive il Regolamento REACH.

Testo del Bando

Online sono disponibili sia il modello di domanda di agevolazione sia quello con la domanda di erogazione.

 
PDF Stampa

Autorizzazioni alle emissioni in atmosfera in via generale nella Regione Piemonte

In data 17 dicembre 2009 è stata pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte N° 50, la Delibera Dirigenziale N° 597/DB1004 del 14 Dicembre 2009: “D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 – Autorizzazioni di carattere generale per le emissioni in atmosfera provenienti da stabilimenti per la riparazione di carrozzerie di veicoli, rinnovo dell’autorizzazione di carattere generale di cui alla d.g.r. 23 maggio 1995 n. 170-46074 ed estensione della procedura semplificata agli impianti esistenti al 29 aprile 2006”.

La nuova D.D. ha abrogato e sostituito la precedente D.G.R. 170-46074 del 23 maggio 1995.

Tale atto prevede, quindi, che le carrozzerie già autorizzate in via generale ai sensi della D.G.R. 170-46074 del 23 maggio 1995 devono aderire alla nuova autorizzazione entro il 15 febbraio 2010, utilizzando la modulistica di cui all’Allegato 2C della D.D.
Le carrozzerie nuove, da modificare o da trasferire possono presentare domanda di adesione all’autorizzazione almeno 45 giorni prima dell’installazione dell’impianto o dell’avvio dell’attività.
Le carrozzerie che risultano autorizzate, anche in via provvisoria o in forma tacita, ai sensi del D.P.R. 203/1988, alla data del 29 aprile 2006, possono aderire alla nuova autorizzazione ai fini del primo rinnovo previsto dall’art. 281, comma 1, del D.Lgs. n. 152/2006.

Il testo completo della Delibera è scaricabile ell'area download, previa registrazione.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2